giovedì, Febbraio 29, 2024

Shanghai: la magia della megacittà

Circa quattordici ore di volo, sette di fuso orario, e sei a Shanghai. La primavera e l’autunno sono le stagioni in assoluto migliori per visitarla. Conosciamola meglio!

Shanghai, conosciuta anche come “la Perla d’Oriente”, è la maggiore metropoli economica della Cina, centro finanziario, politico e delle comunicazioni della Repubblica Popolare Cinese. 

Dal 1949 la città iniziò a crescere economicamente e ad espandersi sino ai giorni nostri. Quando si parla di “miracolo economico cinese” ci si sta riferendo proprio a questa città, tanto che Chicago, Londra, Barcellona, Oslo e la nostra Milano sono con lei gemellate. 

Hanny Naibaho–unsplash

Oltre a essere una potenza economica, la Perla d’Oriente è anche un interessantissimo centro culturale ricco di musei e monumenti. Partendo da Shanghai Museum, situato in Piazza del Popolo nel distretto di Huangpu, che è la maggiore attrazione della città, nonché luogo dal design moderno. Il museo fu fondato nel 1952 e aprì al pubblico nello stesso anno. All’interno è presente oggi una collezione di oltre 120.000 pezzi tra cui bronzo, ceramica, monete, dipinti e sculture. 

Altro importantissimo luogo da visitare è il Museum of Contemporary Art Shanghai (detto anche MOCA Shanghai), fondato nel 2005 sotto il patrocinio del Shanghai Municipal Government. Il museo promuove l’arte contemporanea cinese e internazionale, ed è collocato nel centro amministrativo e culturale della città, ovvero il People’s Park. 

Una visuale particolare la si può ottenere facendo una crociera sul fiume Huangpu il quale percorre tutta la città. La durata della crociera è di circa tre ore e mezza, tempo nel quale si potrà ammirare la città sotto un altro punto di vista e con un fascino totalmente diverso. 

Parlando invece dei monumenti, i più importanti sono tre. Per primo il Jade Buddha Temple, uno dei pochi templi buddisti attivi della città, il quale attira numerosissimi turisti locali e cinesi provenienti da oltreoceano. La sua attrazione caratteristica è il Buddha di giada bianca, alto due metri, attorno al quale è stato edificato il tempio. 

Il secondo monumento è il Longhua Temple (Longhuasi) ovvero il più grande e frequentato tempio buddista della città. In una Shanghai super moderna, il tempio porta alla mente una Cina antica ormai non più esistente. Stando nelle sue vicinanze si viene pervasi da un enorme senso di quiete. 

Kin Li—unsplash

C’è poi la Jin Mao Tower, la torre che si trova nel cuore della “Manhattan cinese”. L’edificio è alto circa 420 metri e ha 88 piani. Si tratta del ventitreesimo grattacielo più alto del mondo e il dodicesimo più alto della Cina. All’interno si trova un ascensore non-stop che porta sino all’88° piano dove una terrazza panoramica offre una spettacolare vista sul fiume. La particolarità di tale osservatorio è che è privo di ringhiere e il pavimento è di vetro, tale per cui sarà possibile effettuare una vera e propria passeggiata nel cielo. 

La città di Shanghai è inoltre ricca di eventi e il più importante in assoluto è la Festa di Primavera conosciuta anche come Capodanno Cinese. La data varia di anno in anno e può avvenire tra la fine di Gennaio e la fine di Febbraio. In questo periodo si possono trovare nella città numerose manifestazioni, celebrazioni e festeggiamenti caratterizzati da sfilate di dragoni, leoni danzanti e fuochi d’artificio. È senza dubbio una festa caratteristica della città, che ve la farà vivere sotto un altro punto di vista. 

Other Articles