giovedì, Dicembre 7, 2023

Pelli mature: c’è bisogno di amore

Si tende sempre a concentrarsi molto sulla cura delle pelli giovani e io stessa amo questo aspetto del mio lavoro; che è stimolante, perché non agisce solo in un’ottica di correzione delle imperfezioni (per fare un esempio), ma anche di “prevenzione”. Quello che non mi piace trascurare però è il trattamento delle pelli mature: meritano molta più cura e attenzione di una semplice crema. 

Con il passare degli anni, infatti, le esigenze della cute si modificano. Diminuisce la produzione di collagene e la rigenerazione cellulare, molto più lenta, provoca un netto cambiamento. 

La cute si assottiglia e tende a seccarsi, il colorito si spegne, l’elasticità comincia a calare e vengono meno la tonicità e la compattezza; i pori si dilatano, compaiono rughe e macchie cutanee. 

Oltre a fattori naturali e genetici, altri elementi come l’esposizione al sole, il fumo, l’inquinamento e uno stile di vita irregolare possono aumentare lo stress ossidativo della pelle e velocizzarne il processo di invecchiamento. Può influire persino una skincare scostante e poco accurata. Ecco perché imparare ad adottare una beauty routine specifica è il primo passo per supportare la pelle matura.

Che tipo di skincare si merita una pelle più “vissuta”?

La parola d’ordine è idratazione. Bisogna sopperire alla progressiva mancanza di collagene, elastina e acido ialuronico, idratando e quindi nutrendo la pelle in maniera costante. Per ottenere il massimo dell’idratazione, i prodotti oleosi sono una vera e propria svolta, perché ricchi di vitamine, antiossidanti e acidi grassi che hanno l’incredibile potere di proteggere, trattenere l’acqua e quindi illuminare l’incarnato. 

Partire dalla detersione è fondamentale: se non l’avete mai provata, testate l’efficacia della doppia detersione, utilizzando un prodotto oleoso prima e un detergente schiumogeno subito dopo. Effettueranno un’azione combinata idratante, nutriente e purificante. 

Gli step successivi saranno poi il siero e la crema idratante. 

Il siero è fondamentale. Un vero e proprio concentrato di principi attivi: utilizzarlo prima della crema nutrirà la pelle in profondità e la preparerà al meglio per lo step successivo. La crema idratante, regina della skincare, sarà l’ultimo passaggio a chiudere il cerchio. 

Gli alleati fondamentali da tenere in considerazione per la scelta di siero e crema idratante in caso di pelle matura, sono diversi.

L’acido ialuronico, già largamente nominato, migliorerà sicuramente l’idratazione e l’elasticità della pelle rendendola subito più distesa e contrastando i segni del tempo. 

La vitamina C è un ottimo elemento dal potere illuminante e antiossidante, adatto soprattutto alle pelli spente, con macchie solari. 

Il retinolo è prezioso perché stimola la produzione di collagene e dell’elastina ed è in grado di bloccare la molecola che produce i radicali liberi, tra i principali responsabili dell’invecchiamento. 

Infine, la vitamina E, dalla potente azione antiossidante e dal potere antinfiammatorio, è in grado di supportare la pelle nel trattenere l’acqua e riparando i danni alle fibre di collagene. Può rafforzare la barriera cutanea contro i raggi UV, limitando la comparsa di rughe e discromie.

Other Articles