giovedì, Dicembre 8, 2022

Labradorite

La Labradorite prende il suo nome dalla penisola del Labrador nel Nord America (precisamente in Canada), dove fu scoperta nel diciottesimo secolo. Se ne trovano grandi giacimenti anche in USA, Russia e Finlandia. 

Il colore più comune di questa pietra è tendente al blu-verde con sfaccettature iridescenti colorate al suo interno.

La labradorite è una pietra conosciuta fin dall’antichità. È da sempre collegata alla magia e utilizzata dagli sciamani in quanto capace di lavorare sul campo psichico-spirituale (aumenta la consapevolezza e stimola l’apertura dei canali psichici).

A chi è rivolta

A tutti coloro che desiderano risvegliare i ricordi, attingere a maggiori energie, migliorare le proprie abilità psichiche e l’innata intuizione per far emergere le vere intenzioni personali.

Piano fisico

La labradorite riequilibra il sistema nervoso; risulta molto efficace sui tic e sul nervo vago. Riduce la sensazione di crampi allo stomaco, aiuta nel processo digestivo. Viene consigliata anche per contrastare i problemi respiratori come bronchiti o raffreddori che si protraggono nel tempo. Utile anche per regolare il metabolismo, alleviare disturbi agli occhi o cerebrali.

Posizionata all’altezza delle ovaie, nel periodo delle mestruazioni può aiutare a ridurre il dolore. 

Indicata infine per chi soffre di attacchi di panico o fobie di vario genere.

Piano mentale

Aiuta a crescere a livello professionale, tiene a bada le paure, fa riemergere ricordi perduti, stimola l’intuizione e il pensiero. La labradorite è una pietra di supporto nel processo di cambiamento della persona: risveglia i veri istinti e i desideri; dona un senso spontaneo di ottimismo.

Piano spirituale

Risveglia le abilità psichiche latenti presenti in ognuno di noi. Avendo al suo interno tutti i colori, questa pietra, riesce a lavorare contemporaneamente su tutti i chakra e anche sui colori dell’aurea infondendo energie positive. È da sempre stata vicino a chi voleva stimolare profezia e chiaroveggenza perché stimola la percezione di nuove “porte d’ingresso” con flash intuitivi. Se indossata, è tra le pietre più potenti nello schermare da energie negative. Tutto questo rafforzando allo stesso tempo l’energia interiore. 

Come utilizzarla

Potete indossarla come collana all’altezza del chakra della gola. In questo modo promuoverete la libertà di espressione e vi aiuterà in alcuni problemi fisici come tosse o bronchite.

Indossata come ciondolo attrarrà su di voi un inconsapevole fascino creando un gioco quasi ipnotico.

In meditazione, posizionate la vostra labradorite sul terzo occhio per andare a stimolare le vostre capacità psichiche. Questo vi aiuterà anche ad entrare in contatto con gli spiriti guida, a rimuove i blocchi energetici e proteggere l’aurea mantenendo vibrazioni pulite.

Porre la labradorite vicino al cuscino durante la notte sarà utile per fare sogni lucidi e a dare poi maggiori capacità nella loro interpretazione.

Come pulirla e caricarla

Passate ogni suo lato con il fumo d’incenso oppure, se preferite, purificatela con il sale (non a contatto diretto però). Potete caricarla sfruttando le energie lunari nel plenilunio.

Other Articles