lunedì, Aprile 15, 2024

Hotel che celebrano il piacere della lettura

Un collegamento tra letture e viaggi esiste da sempre. Con un libro si può viaggiare, anche senza visitare il mondo. Così fece Emilio Salgari, che non uscì mai dall’Italia, e molti altri scrittori che ci hanno portato in posti lontani. Jules Verne ha persino condotto la fantasia dell’essere umano al centro della terra, in un universo straordinario. Amare il cartaceo non è Cretaceo, in questo caso volutamente termini con omeotelèuto, ovvero parole che terminano nello stesso modo. Adorare la lettura che si sfoglia, che si guarda, che si tocca, è qualcosa che ha a che fare con la sensorialità. Mentre il computer ci allontana da questa sinestesia, per la lettura c’è ancora chi preferisce avere il volume sopra al comodino, nella borsa, sulla poltrona. Ecco allora per loro una scelta di hotel che hanno come focus proprio il binomio viaggiare e leggere. 

A Manhattan, New York, è possibile soggiornare al Library Hotel. Nome che già descrive il concept alberghiero. Ogni piano è dedicato a un tema bibliografico e le bevande sono a tema letterario. Ovviamente è presente una sala lettura con bibite aromatizzate, aperta 24 ore su 24. 

Nome e filosofia simili per The Library Samui, in Thailandia. La struttura è fronte mare, offre un’ampia gamma di letture ed è già famosa nel mondo per la sua piscina rossa. Qui non solo libri, ma vi è anche una collezione di dvd e cd, per fare un tuffo nella cultura del passato. 

Nel vecchio continente troviamo il B2 Hotel a Zurigo, una volta birrificio, oggi trasformato in una wine library davvero magica, con ben trentamila libri. È un hotel, un ristorante ma anche un bar.  Tra gli altri servizi, offre altresì una spa e una piscina per rendere più comoda e “sana” la lettura. 

Più a sud, nel nostro Bel Paese, sono tante le proposte per dormire letteralmente tra gli autori. Tra queste il Bed&Book di Napoli, nel quartiere del Vomero. Non si tratta di un hotel con libreria, piuttosto di una libreria trasformata in hotel. Ha due suite private da 45 m2 l’una, la Freud e la Calvino. Ogni suite è arredata con pregiati mobili d’antiquariato e tessuti avvolgenti; in esse si potranno trovare oltre 4.500 titoli, spaziando da capolavori del 1741 a quelli contemporanei. 

Una nota a latere va dedicata al The Ben, Autograph Collection in Florida, esattamente a West Palm Beach, per aver introdotto un room service fuori dalle righe: il Book Butler, il “maggiordomo delle letture”. L’hotel si è accordato con una libreria di Palm Beach per gli acquisti dei volumi da leggere: è possibile farseli recapitare in camera e poi decidere se donarli alla West Palm Library.  

Quindi, lettori accaniti, nostalgici del cartaceo e intellettuali vagabondi, prendete carta e penna. Segnatevi queste mete perché si sa, il mondo è un libro bianco e se non si viaggia, si ammira solo la copertina. 

Other Articles